Category Archives: Elearning

Normativa ECM FAD – sintesi

Test di valutazione

  • Il superamento della prova di valutazione avviene con il 75% di risposte esatte
  • La prova di valutazione è composta da un numero di domande pari a tre volte i crediti formativi
  • le domande devono essere a scelta quadrupla con una risposta esatta
  • Il test deve essere a doppia randomizzazione (ordine domande/ordine risposte)
  • nel caso l’utente fallisca il tentativo del quiz è necessaria la ripetizione della fruizione dei contenuti del corso prima di ripetere il test
  • nel caso il sistema proponga un nuovo set di domande dopo ogni tentativo l’utente può svolgere infiniti tentativi
  • nel caso il sistema non proponga un nuovo set di domande il numero massimo di tentativi è 5

Calcolo della durata

  • Tempo di consultazione + tempo di approfondimento + tempo esercitazioni pratiche
  • Consultazione – tre tipologie di materiali: audio/video, solo testo, grafici e tabelle
    • Audio video = durata audio-video
    • Solo testo = max 10 minuti = 6000 caratteri
    • Grafici e tabelle = 2 minuti
  • Approfondimento: fino al 50% della consultazione
  • Esercitazioni pratiche: definito dal provider (quiz intermedi, simulazioni, etc.)

Questionario di gradimento

  • Fuori dalle ore del corso
  • Anche se l’evento non è sponsorizzato
  • la possibilità di segnalare eventuali anomalie riscontrate nel corso dell’evento, tramite l’indirizzo e-mail [email protected]
  • deve garantire l’anonimato

Nel caso in cui la prova di verifica avvenga mediante questionari con quesiti a scelta quadrupla con singola risposta esatta, il superamento della prova coincide con il raggiungimento di almeno il 75% delle risposte esatte. I quesiti devono essere standardizzati in almeno 3 domande per ogni credito ECM riconosciuto.

Le prove di verifica degli eventi FAD erogati con strumenti informatici e FAD E-Learning (da svolgere entro il termine di conclusione dell’evento) e FAD Sincrona (da svolgere entro i tre giorni successivi alla data di conclusione dell’attività formativa) devono essere effettuate esclusivamente attraverso un questionario a scelta multipla con variazione casuale, ma sistematica, delle domande e delle risposte ad ogni tentativo (doppia randomizzazione). Nel caso in cui ad ogni tentativo fallito venga sottoposto al discente un nuovo set di domande del questionario, è consentito un numero illimitato di tentativi di superamento della prova, previa la ripetizione della fruizione dei contenuti per ogni singolo tentativo. Se il set di domande del questionario rimane lo stesso e allo stesso viene solo applicata la doppia randomizzazione, sono consentiti al massimo cinque tentativi di superamento della prova, previa la ripetizione della fruizione dei contenuti per ogni singolo tentativo. Gli altri Enti accreditanti possono disciplinare il numero di tentativi concessi per il superamento della prova di verifica dei questionari degli eventi FAD erogati con strumenti informatici, FAD E-Learning o FAD Sincrona, all’interno dei rispettivi Manuali.

Fuori dalle ore destinate alla formazione, il provider deve sottoporre ai discenti, anche nel caso in cui l’evento non sia sponsorizzato, un questionario sulla qualità nel quale possano indicare l’eventuale percezione di influenze di interessi commerciali in ambito sanitario, la rilevanza del programma rispetto ai bisogni formativi e al ruolo professionale dei partecipanti, la qualità formativa del programma e dei docenti, l’efficacia della formazione rispetto agli obiettivi formativi, la qualità dell’organizzazione ed il tempo necessario per svolgere l’attività. La scheda della qualità deve contenere: a) la domanda sulla percezione di interesse commerciale sanitario nell’ambito dell’attività educazionale (anche se l’evento non è sponsorizzato); b) la possibilità di segnalare il modo in cui lo sponsor oppure altra azienda commerciale in ambito sanitario abbia condizionato l’attività formativa; c) la possibilità di segnalare eventuali anomalie riscontrate nel corso dell’evento, tramite l’indirizzo e-mail [email protected] o tramite altre modalità di comunicazione messe a disposizione dall’ente accreditante. I nominativi dei discenti che effettueranno le segnalazioni non saranno comunicati ai provider. La scheda della qualità deve essere compilata in forma anonima da parte dei discenti e deve essere acquisita dal provider separatamente rispetto alla documentazione di verifica dell’apprendimento, ove prevista, e all’eventuale documentazione anagrafica del discente. Qualora il questionario venga svolto online, l’acquisizione informatica della schede dovrà avvenire con modalità tali da garantire l’anonimato del discente.

https://ape.agenas.it/documenti/normativa/Manuale_nazionale_accreditamento_eventi_ECM/ALLEGATO_D_modalita_di_calcolo_durata_corso_FAD.pdf

http://questionari.agenas.it/Allegati/10/Manuale_nazionale_di_accreditamento.pdf

Ricerca google

Video per apprendere

Un bel post di Donald Clark fa il punto della situazione sui Video nell’e-learning. Pochi punti, molto chiari. Su ogni punto ci sarebbe da riflettere e su alcuni non sono del tutto d’accordo.

  • Memoria emotiva -> I video attivano le emozioni; non è detto che queste siano utili per un apprendimento efficace
  • Illusione di apprendere -> i video non permettono una effettiva memorizzazione, ma possono crearne l’illusione
  • Controllo dell’avanzamento -> può essere molto utile in particolare se per capitoli
  • Sottotitoli -> possono dare problemi di overload
  • Persona che parla -> non è detto che siano utili per l’apprendimento (esempio Khan Academy non li utilizza per niente)
  • Dimensione dello schermo -> schermi più grandi = miglior ricordo
  • Qualità del video -> non sembrano esserci grandi diffenze
  • Video brevi -> miglior apprendimento

http://donaldclarkplanb.blogspot.com/2019/11/video-for-learning-15-things-research.html

Università online – ultimi dati

Nell’anno accademico 2010/11 il totale era inferiore alle 40.000 unità, mentre nel 2017/18 il numero è salito fino a superare i 93.000 iscritti. In particolare fra il 2015/16 e il 2017/18 si è registrato un incremento delle iscrizioni di più di 38.000 unità in confronto al 2014/15, con una crescita di oltre il 69% (fonte Adnkronos).“

https://www.leccotoday.it/formazione/universita/universita-telematica-formazione-online.html